Tempo di migrazioni al parco di Racconigi

Racconigi_Margaria_dettagli 02_LD
Come ogni anno, le giovani cicogne nate a Racconigi hanno intrapreso la migrazione verso la Spagna e il nord Africa, appuntamento che interrompe anche il legame parentale con i genitori. I grandi nidi che punteggiano i tetti del castello e delle Margarie rimangono ad attenderle: torneranno la prossima primavera, in occasione della stagione degli amori.
castello Racconigi_15 @AlessandraLongo

Tuttavia non tutti questi maestosi animali hanno lasciato il parco del castello: anche grazie ad autunni ed inverni sempre più miti e alla neve scarsa, molti adulti di cicogne cercano di risparmiare il viaggio migratorio, trattenendosi nei siti riproduttivi. Capita così che ogni anno svernino a Racconigi una trentina di cicogne: trascorrono le giornate in campagna e nel parco, pronte ad approfittare dell’ultimo sfalcio, che hanno imparato a riconoscere come occasione per spuntini prêt-à-manger: passeggiano tranquille alle spalle dei tosaerba, approfittando di lombrichi, vermetti e formicai. Verso sera si spostano al Centro Lipu Cicogne e Anatidi che sorge presso le ex cascine reali, una volta appartenenti al Castello. Ormai infatti sanno che qui è sempre disponibile un pasto serale, prima di trascorrere la notte sui comignoli di cascina Stramiano oppure nell’acqua bassa della palude.

Racconigi_Cicogne 01_LD

About Staff

    You May Also Like