Huawei Italia vince anche il secondo round contro 3GL, società del Gruppo Internazionale Sisvel, che l’aveva accusata di avere contraffatto due suoi brevetti in numerosi modelli di smartphone.