Torna Godano per Borgate dal Vivo

Performing Alps_copertina FB

Sabato 21 luglio torna Borgate dal Vivo con Cristiano Godano e “Musica e Parole”. Alle ore 21, il cantante e chitarrista dei Marlene Kuntz sarà intervistato da Marco Zatterin, vice direttore de La Stampa presso il Parco delle Betulle di Torre Pellice.

Una serata musicale in collaborazione con “Una Torre di Libri” per ripercorrere le tappe fulcro della carriera di Cristiano Godano, attraverso la sua musica e le sue parole.

Borgate dal Vivo è un festival molto bello per i contenuti e le finalità. – dice Cristiano Godano – Il lavoro per il recupero dei borghi a rischio spopolamento è prezioso e abbiamo subito abbracciato la causa con entusiasmo. Già a novembre del 2017 avevamo partecipato come Marlene Kuntz a un concerto benefico alle Officine Grandi Riparazioni (OGR) di Torino, in favore del centro terremotato di Castelluccio di Norcia. Torno davvero volentieri questa estate, a Costigliole Saluzzo e Torre Pellice, a raccontare storie di musica e a suonare per Borgate dal Vivo”.

Cristiano Godano è nato a Fossano (CN) nel 1966.

Alla fine degli anni Ottanta, insieme a Luca Bergia e Riccardo Tesio fonda i Marlene Kuntz: lo stile della band, vicino alle sonorità noise rock, ma con una forte connotazione cantautorale, influenzerà in modo decisivo tutte le produzioni indipendenti italiane degli anni ‘90.

Cristiano Godano fotografato da Michele Piazza
Cristiano Godano fotografato da Michele Piazza

Tra i maggiori successi del gruppo, gli album Catartica (1994), Il Vile (1997), Ho ucciso Paranoia (1999), Che cosa vedi (2000), che contiene La Canzone che scrivo per te, scritta e interpretata con Skin degli Skunk Anansie. Godano, però, non si limita alla musica. Nel gennaio 2008 pubblica per Rizzoli il suo primo libro, una raccolta di racconti intitolata I vivi; dal 2008 è uno dei docenti del Master in Comunicazione musicale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano; nel 2009 debutta come attore nel film di Davide Ferrario Tutta colpa di Giuda, di cui è anche autore, con i Marlene Kuntz, della colonna sonora, candidata al David di Donatello 2010. Nel 2010 riceve la Targa Graffio – Musica da Bere, che ritira nell’ambito dell’omonima manifestazione a Vobarno. Dal 2012 gestisce un suo blog personale sul portale web de il Fatto Quotidiano. Nel 2017, i Marlene Kuntz hanno terminato il tour per celebrare il ventennale dell’album Il Vile.

Borgate dal Vivo è stato definito il festival più grande d’Europa dedicato ai territori più piccoli: i borghi e le borgate alpine. Per la III edizione Borgate dal Vivo è diventato Performing Alps: oltre alla letteratura, comprende anche altre forme artistiche, dal teatro, alla musica, al cinema, alla danza. L’ obbiettivo del Festival è di contribuire alla rinascita dei borghi e delle borgate alpine e alla lotta contro il loro spopolamento. Gli eventi, tutti in forte relazione con i luoghi che li ospitano, sono rivolti sia agli abitanti di queste aree periferiche, che vengono sempre più rivalutate da un punto di vista ambientale e architettonico, sia al grande pubblico che può riscoprire piccoli luoghi di grande bellezza.

About Staff

    You May Also Like